Fatturazione Elettronica

Il Decreto Ministeriale n.55 del 03/04/2013, entrato in vigore il 06/06/2013, ha fissato la decorrenza degli obblighi di utilizzo della fatturazione elettronica nei rapporti economici con la Pubblica Amministrazione ai sensi della Legge 244/07 e s.m.i. Art. 1 commi dal 209 al 214.

In ottemperanza a tale disposizione, questa Amministrazione, A DECORRERE DAL 31/03/2015,  non potra’ piu accettare fatture che non siano trasmesse in modalità elettronica secondo il formato di cui all’allegato A del citato DM n. 55/2013: inoltre, trascorsi tre mesi dalla suddetta data, non sarà possibile procedere ad alcun pagamento, nemmeno parziale, sino alla ricezione della fattura in formato elettronico.

I tempi di applicazione delle nuove procedure possono pertanto essere così schematizzati:
a) fino al 30 marzo 2015 le fatture cartacee emesse verranno ricevute, lavorate e pagate;
b) dal 31 marzo e fino al 30 giugno 2015 :

  • le fatture elettroniche emesse verranno ricevute, lavorate e pagate;
  • le fatture cartacee emesse entro il 30 marzo 2015 verranno ricevute, lavorate e pagate;
  • le fatture cartacee emesse dopo il 31 marzo 2015 verranno rifiutate;

c) dopo il 30 giugno 2015 :

  • le fatture elettroniche emesse verranno ricevute, lavorate e pagate;
  • le fatture cartacee emesse entro il 30/03/15  e ricevute entro il 30/06/15 verranno lavorate e pagate;
  • le fatture cartacee emesse entro il 31/03/15 e  ricevute dopo il 30/06/15  verranno rifiutate.

Con la presente si provvede a comunicare qui di seguito il Codice Univoco Ufficio, informazione obbligatoria della fattura elettronica, che consente al Sistema di Interscambio (SdI), gestito dall’Agenzia delle Entrate, di recapitare correttamente la fatturazione elettronica all’ufficio destinatario:

 

                          CODICE UFFICIO                                     

 

UFFICIO


4Y1YG1

 

CED


PHQ1MG

 

SEGRETERIA


RYHHA0

 

PROTEZIONE CIVILE


AX6GD5

 

AFFARI GENERALI


KFWLYJ

 

COMMERCIO

D8B86T

 

PERSONALE


ZXJNN6

 

PROTOCOLLO

X0PW7P

 

SERVIZIO AMMINISTRATIVO
POLIZIA LOCALE


3RKHXE

 

RAGIONERIA


8GSGNI

 

TRIBUTI

PCIBMX

 

EDILIZIA PRIVATA

C2BJZ4

 

URBANISTICA

QKC469

 

AMBIENTE


8GEF71

 

LAVORI PUBBLICI


XXYEQ1

 

DEMOGRAFICI


VJSY3H

 

SERVIZI SOCIALI


FKUQZ4

 

ISTRUZIONE ASSOCIAZIONI SPORT


PY5NEN

 

CULTURA TURISMO BIBLIOTECA


78RS1V

 

URP


RX2W4B

 

MANUTENZIONI- VERDE-
IMPIANTI SPORTIVI


RBIL8K

 

PATRIMONIO


UF2TWZ

 

RAGIONERIA 2

 

Oltre al “Codice Univoco Ufficio”, che deve essere inserito obbligatoriamente nell’elemento “ Codice del Destinatario” del tracciato della fattura elettronica, occorre altresì indicare nella fattura anche il CIG “ Codice Identificativo Gare” e, quando previsto, anche il CUP “Codice Unitario del Progetto”. In assenza di tali codici la PA. non può procedere  al pagamento delle fatture elettroniche (art. 25 c.3, D.L. n. 66 del 24/04/2014). Infine, nel campo “Altra informazione” si ritiene necessario che vengano indicate informazioni dettagliate sull’oggetto della fornitura ed, in particolare, gli estremi dell’atto amministrativo relativo all’ordine ed il numero dell’impegno contabile comunicatoVi dall’ufficio ordinante, elementi indispensabili per la liquidazione e pagamento della fattura stessa.

Tesoreria comunale:
Banca della Marca Credito Cooperativo di Marcon s.c.r.l., Piazza Municipio, 22
IBAN conto corrente bancario di Tesoreria (presso Cassa Centrale Banca spa) IT60E0359901800000000137593
(per i pagamenti dall'estero Codice BIC CCRTIT2TXXX)
C/C postale: 15385305
IBAN conto corrente postale: IT86V0760102000000015385305

 

Per ulteriori informazioni, visita i siti istituzionali:
www.fatturapa.gov.it
http://www.indicepa.gov.it

Riferimenti del Comune di Marcon:
Codice fiscale: 82002050274
Partita Iva: 00733400279

torna all'inizio del contenuto